giu 3, 2024

Vacanze sostenibili in compagnia dei vostri animali domestici

 

Sono i nostri migliori amici nella vita di tutti i giorni. E, dunque, non c’è niente di meglio che condividere con loro anche le nostre vacanze! Portare in viaggio i nostri animali domestici è peraltro sempre più facile, visto che moltissime strutture sono oggi disposte ad accoglierli. Basta quindi verificare in anticipo la disponibilità del luogo in cui abbiamo scelto di soggiornare e ricordarsi di mettere in valigia i pochi, ma essenziali oggetti per il benessere del nostro amico.

Per semplificarvi la vita, la vostra Zebra preferita ha preparato una checklist dei must have quando si viaggia in compagnia del cane di famiglia, accompagnata da tutte le informazioni utili per differenziare correttamente i rifiuti prodotti.

Non dimenticare mai il suo cibo preferito

La priorità è assicurarsi che il vostro pelosetto abbia sempre a disposizione il suo cibo preferito e, magari, anche qualche snack goloso come extra. L’importante è sapere come differenziare correttamente le confezioni vuote. Le crocchette per cani, così come i biscottini, gli ossi o i bastoncini da masticare sono generalmente contenute in sacchetti di plastiche miste o poliaccoppiati plastica e alluminio: in ogni caso, si conferiscono nella plastica. I cibi umidi possono invece essere contenuti tanto in vaschette in alluminio, quanto in lattine di acciaio: in entrambi i casi la loro destinazione è la raccolta dei metalli. E ricorda: prima di gettarle, non è necessario rimuovere le etichette, né lavarle. Basta rimuovere solo i residui di cibo più evidenti. Infine, non dimenticare mai di mettere in valigia anche un paio di ciotole pieghevoli, una per l’acqua e una per il cibo.

Antiparassitari e medicinali anche in vacanza

Se il vostro cane sta effettuando una terapia, la vacanza non è una buona ragione per interromperla. Ricordate quindi sempre di portare i suoi medicinali abituali, più un piccolo kit del pronto soccorso. Una volta esauriti, i blister vanno conferiti nella plastica, la confezione esterna invece nella carta. Le pipette dell’antiparassitario, vuote, vanno gettate nella plastica, mentre il collare antiparassitario, non essendo un imballaggio, finisce dritto nell’indifferenziato.

Potrebbe essere una buona idea portare con voi in vacanza anche l’occorrente per fare un veloce bagnetto rinfrescante al vostro amico a quattro zampe. Se avete acquistato il classico flacone di shampoo, una volta terminato, gettatelo nella plastica. Qualora invece, per maggiore praticità, decideste di optare per le bombolette di shampoo a secco, una volta esaurito il contenuto, potrete differenziare l’imballaggio nella raccolta dei metalli.

Sacchettini igienici: mai senza!

Dovrebbe ormai essere superfluo ribadirlo: raccogliere le deiezioni del vostro amico a quattro zampe non è solo un gesto di civiltà, ma anche un obbligo di legge che, in caso di mancato adempimento, potrebbe costarvi una multa di centinaia di euro. L’importo varia a seconda del regolamento in vigore nel Comune in cui vi trovate, ma sappiate che, se le feci venissero depositate e non raccolte su siti di interesse storico o artistico, potreste rischiare fino a 1 anno di reclusione e una multa fino a 3.000 euro.

Fate quindi sempre in modo di avere con voi gli strumenti idonei per raccogliere le deiezioni. Solitamente, anche se si tratta di materiali organici, la loro destinazione è il bidone del secco residuo; tuttavia, in alcuni territori le deiezioni sono accettate anche nell’umido organico, se avete avuto l’accortezza di acquistare sacchetti igienici biodegradabili e compostabili. Fate sempre riferimento alle regole delle raccolta del vostro Comune. Dunque, se vi trovate a spasso in un luogo di villeggiatura, abbiate la pazienza di tenere in mano il sacchetto, ben sigillato, fino al primo cestino disponibile: in molte città potreste trovare dei cestini appositi per raccogliere i bisognini dei vostri amici a quattro zampe.

Salviettine? Meglio un’asciugamani

Se andate al mare, sarà un must. Ma, qualunque sia la vostra destinazione, ricordate che in viaggio gli imprevisti – così come gli acquazzoni – possono sempre capitare. Aggiungete quindi in valigia un asciugamano per pulire il manto e le zampe del vostro amico. È l’alternativa più economica ed ecologica alle salviettine usa e getta. In commercio se ne trovano di ogni tipo, anche profumate, e non possono essere riciclate: una volta usate, finiscono direttamente nel secco residuo.

Traversine monouso per evitare spiacevoli sorprese!

Se viaggiate con un cucciolo o, al contrario, con cane anziano o con particolari problemi di salute, potreste aver bisogno di portare anche delle traversine lavabili, per non rischiare di lasciare maleodoranti sorprese nella camera d’albergo o nell’alloggio che avete prenotato per il vostro soggiorno. Per situazioni eccezionali come questa, potete acquistare delle traversine usa e getta. Una volta sporche, vanno conferite nella raccolta dell’indifferenziato.

Tutto l’occorrente per sentirsi a casa

Non tutti i cani amano i giochi a loro destinati e alcuni s’accontentano di un semplice bastoncino di legno per divertirsi al lancio e riporto. Se tuttavia il vostro amico dovesse mostrare una particolare predilezione per un oggetto, fatelo felice e portate il suo gioco del cuore anche in vacanza. Che si tratti di una pallina, un osso da masticare, un peluche, un frisbee o una corda, in caso di rottura, sappiate che nessuno di questi è considerato imballaggio. Quindi vanno tutti, indiscriminatamente, nella raccolta del secco residuo. Stesso ragionamento anche per pettorine, guinzagli e collari: nessuno di questi oggetti può essere riciclato!

 
giu 13, 2024

I tappi della discordia e la Direttiva UE sulla plastica monouso

Un tema apparentemente poco rilevante che ha scatenato tuttavia grandi polemiche: i tappi che rimangono attaccati a bottiglie e altri…

mag 2, 2024

Bando regionale Lazio per l’incremento della raccolta differenziata: partecipa con noi

La Regione Lazio ha pubblicato un bando a sostegno di progetti che prevedono un incremento della percentuale di raccolta differenziata, mediante…

apr 15, 2024

Domande e risposte sulla bioplastica compostabile

Lo scorso anno abbiamo parlato molto di bioplastiche compostabili, nell’ambito della campagna realizzata in collaborazione con il consorzio che si…